Le avventure di Lilla e Dream: il giorno del suo compleanno.

Il secondo giorno arrivò e portò con sé tanta nostalgia. Era il giorno del mio compleanno.

La solitudine è ascoltare il vento e non poterlo raccontare a nessuno.”

Jim Morrison

Il sole era alto, i raggi entravano dalla finistra riscaldando il mio volto tra i cuscini morbidi del mio letto. Dream miagolava in cerca di coccole o di cibo, chissà! Dovevo alzarmi ma non ne avevo voglia, preferivo sognare alla realtà. Era solo il secondo giorno di isolamento e già non ricordavo più che giorno fosse! Le giornate non avevano più lo stesso sapore, il tempo scorreva lento e il silenzio riempiva ogni cosa. Era il giorno del mio compleanno forse quello più triste di tutti. I compleanni non mi sono mai piaciuti, non ho mai capito il senso di festeggiare gli anni che passano. Sola nel mio appartamento lontano dai miei affetti, lontano dalla mia casa la nostalgia mi rapì nel suo oblio.

Nostalgia di casa

La casa? È castello e isola, torre e caverna,
miracolo e quotidianità, ordine e calore,
e la voce delle cose che ci aspettano ogni giorno al nostro rientro.

Fabrizio Caramagna

Eh si, la mia casa era sempre nel mio cuore mi mancava tanto il giardino profumato, i fiori d’arancio che inebriavano l’aria il polline che volava alto annunciando che tutto stava per rinascere. Mi mancava sedermi al sole ad ascoltare il canto dei merli che emavano un fischiettare felice, mi mancavano i miei affetti, mi mancavano i miei nonni con le loro affascinati storie sul loro passato mi impartivano lezioni di vita. Mi mancava il mio posto felice lontano dal mondo.

Gli affetti dell’infanzia si imprimono nel cuore come tatuaggi indelebili. Quando sembrano morti sono solo svenuti. E possono riprendere a vivere senza bisogno di troppe spiegazioni.


Massimo Gramellinj

Dovevo trovare un nuovo equilibrio

Era giunto il momento di crescere, di trovare un nuovo equilibrio. Per ritrovarlo dovevo muovermi non potevo restare immobile ad attendere i giorni, dovevo farmi forza alzarmi dal letto e impegnare la giornata, dovevo mettere in pratica il planning day e anche se non conoscevo il futuro dovevo mantenere vivi i miei sogni di felicità. Mi alzai dal letto, iniziai la mia morning routine diedi da mangiare a Dream e accesi il pc. L’App in meno di 24h era stata scaricata da oltre un milione di persone. Poi decisi era giunto il momento di festeggiare, così mi preparai una torta.

-Wow!- pensai.

E poi… Squillo il telefono

-Auguri, pensavi che avevamo dimenticato il tuo compleanno? –

Che piacevole sorpresa, erano le mie amiche di liceo che si erano ricordate di me!

-ciao ragazze, come state, che bello sentirvi e vedervi… –

E così dopo una lunga chiacchierata il buon umore tornó a farmi visita salutando la nostalgia lasciando una scintilla di gioia nel cuore.

La distanza a volte consente di sapere che cosa vale la pena tenere e che cosa vale la pena lasciare andare.

Lana del Rey

Classificazione: 1 su 5.

Ragazze, vi lascio nel pdf altre immagini da colorare e un cruciverba, mi raccomando tenetevi impegnate in questi giorni di quarantena.

Se vuoi raccontarmi come trascorri il tuo tempo a casa, scrivimi Robertabeautyexpert@yahoo.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: