Le avventure di Lilla e Dream: la mia nuova casa.

Tutto comincia in un attimo, in un giorno qualunque della vita, quando meno te lo aspetti.
(Romano Battaglia)

Eh si, finalmente a casa -pensai-

Trascorsi le prime ore a girovagare nell’appartamento imbambolata ad osservare tutto ciò che mi circondava. Dream era stordito e spaventato. Mi accomodai sul divano in cerca di riposo e dopo un po’ crollai in un sogno profondo.

Il primo giorno di lavoro.

All’alba Dream iniziò a miagolare. Non riuscivo a lasciare le braccia di Morfeo ma mi sforzai e con un’occhio aperto e l’altro ancora chiuso andai in cucina per dare da mangiare al 🐈 gatto. Decisi di farmi un caffè☕ e di iniziare a prepararmi. Il bagno era stupendo, una vera beauty spa compreso di tutti i prodotti che occorrono per la propria beauty routine. Mi diressi verso lo specchio e avevo dei brufoli sul viso che sembrano vulcani in fase di esplosione, aloni grigiastri che donavano al mio viso tanta stanchezza e tanti anni in più, i capelli arruffati che mi donavano un’aria buffa e sciatta. Continuavo ad osservarmi quando all’improvviso sentii uno strano odore: “il caffè stava bruciando!” Corsi in cucina a spegnere e tornai in bagno. Mi lavai il viso, tirai indietro i capelli e feci una coda alta. Indossai il mio maglione preferito grigio, il pantalone di jeans skinny, e le scarpette.
Mi avvicinai alla finestra a sorseggiare il mio caffè, il sole splendeva su tutto Central park; era ora di uscire.

Inizia la nuova vita.

Presi il mio copriabito, la borsa e salutai Dream. Feci di corsa le scale quando udii un gran frastuono BADABUM… Oh no! Urtai un uomo d’affari facendo cadere il suo PC. Con lo sguardo basso e con voce tremante chiesi scusa e uscii frettolosamente dal palazzo senza fermarmi.

C’è tanta gente infelice che tuttavia non prende l’iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l’animo avventuroso di un uomo non esiste nulla di più devastante di un futuro certo. La gioia di vivere deriva dall’incontro con nuove esperienze, e quindi non esiste gioia più grande dell’avere un orizzonte in costante cambiamento, del trovarsi ogni giorno sotto un sole nuovo e diverso… Non dobbiamo che trovare il coraggio di rivoltarci contro lo stile di vita abituale e buttarci in un’esistenza non convenzionale.

(Dal film Into the Wild)

Non perdete il prossimo episodio. Lilla arriverà all’ App fashion Lab !

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: